Stadio di Cornaredo (©Ti-Press)

Cornaredo sotto sorveglianza

La polizia ticinese si prepara in vista della partita di calcio tra Lugano e Grasshooper, l'ultima di campionato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sabato si giocherà l’ultima partita del campionato di calcio svizzero. Per l’occasione, il Lugano ospiterà il Grasshooper, il club più titolato del calcio rossocrociato, che nelle scorse settimane (dopo 68 anni nella massima lega) è stato retrocesso. La tifoseria delle "cavallette", durante gli ultimi confronti, ha dato il peggio di sé, invadendo il campo sia a Lucerna, sia a Sion. Un gesto che ha obbligato gli arbitri a sospendere il gioco e a dare la vittoria a tavolino agli avversari.

Le forze dell’ordine ticinesi, martedì, hanno effettuato un sopralluogo allo stadio di Cornaredo per mettere a punto e verificare il dispositivo di sicurezza, che sarà attuato per l'occasione.

Presente, tra gli altri, anche Decio Cavallini, tenente colonnello della polizia cantonale ticinese, che ai microfoni della RSI ha voluto rassicurare: "La sicurezza all'interno dello stadio come sempre è garantita da un’agenzia privata, ingaggiata dal club bianconero. Al di fuori dal terreno di gioco la polizia vigilerà. Qualora la situazione dovesse degenerare, saremo comunque pronti a intervenire e a dare una mano”.

 
CSI/bin
Condividi