Due anni e sei mesi per truffa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Un 29enne è stato condannato a due anni e sei mesi, interamente da espiare, per truffa e riciclaggio. L'uomo, con la tecnica del falso poliziotto, contribuì a sottrarre a un'anziana oltre 10 milioni di franchi ed è stato inizialmente identificato come un personaggio chiave di un'organizzazione dedita a raggiri pianificati con estrema cura. La vittima è stata convinta a convertire azioni, affidando soldi ai sedicenti agenti e lasciando che questi li convertissero in bitcoin. Soldi oggi praticamente evaporati, perché con le monete virtuali molte transazioni sono anonime e prendono varie ramificazioni. L'uomo si è detto pentito e pronto a cambiare.
Condividi