La casa comunale (© Ti-Press)

"Era un punto di riferimento"

Il sindaco di Centovalli Ottavio Guerra ricorda il suo vicesegretario, morto stamane cadendo dalla finestra dell'ufficio

mercoledì 06/12/17 17:32 - ultimo aggiornamento: mercoledì 06/12/17 20:05

"Era un punto di riferimento per cittadini e Municipio". Con queste parole, Ottavio Guerra ha ricordato mercoledì il vicesegretario e contabile comunale di Centovalli. L'uomo, di 54anni, è caduto mercoledì mattina dalla finestra del suo ufficio ed è morto. A darne notizia è stata la Regione Ticino.

"Era competente, solare, sempre pronto alla battuta", continua il sindaco del comune, che aggiunge: "Ora sarà difficile portare avanti le incombenze di fine anno, come la chiusura dei conti, ma bisogna guardare oltre".

Ad Intragna c'è sconforto e commozione. La notizia è corsa in fretta nelle Centovalli. E il primo ad essere giunto sul posto è stato proprio Guerra, che invano ha tentato di rianimare l'amico e collega.

Il volo, di una decina di metri, gli è stato fatale. Le cause dell'accaduto non sono ancora state chiarite, la polizia ha trascorso diverse ore sul posto per definire quanto successo. Per ora è stato escluso solo l'intervento di terzi.

Su consiglio di Ticino soccorso è stato attivato un servizio di sostegno psicologico per i docenti e gli allievi della scuola elementare, che provvisoriamente stanno andando a lezione proprio nel nucleo del paesino. Un servizio a disposizione anche dei dipendenti dell'amministrazione.

CSI/Quot/joe.p.

Il Quotidiano di mercoledì 06.12.2017