Le ARL sono gestite da una SA che per circa il 40% è del cantone
Le ARL sono gestite da una SA che per circa il 40% è del cantone (arlsa.ch)

Ex direttore delle ARL nei guai

Il dirigente, in pensione dall'agosto 2017, è indagato per irregolarità nei conti societari

L’ex direttore delle Autolinee Regionali Luganesi (ARL) andato in pensione lo scorso agosto, è indagato per amministrazione infedele. La denuncia è partita a seguito di una serie di ammanchi nelle casse delle ARL e il caso è emerso in occasione dell’ultima assemblea dei soci della società anonima che gestisce l'azienda, a novembre.

Un rappresentante del cantone, che detiene circa il 40% delle azioni delle ARL, poco prima dell’inizio dei lavori ha asserito che “nei conti 2017 ci sono delle irregolarità e non li approveremo”. Così, i vertici delle autolinee hanno deciso di non sottoporre il messaggio al voto e di ritirarlo, passo a cui ha fatto seguito la denuncia penale che ha fatto partire il procedimento giudiziario.

È ancora difficile quantificare l’importo del presunto ammanco, sia perché in merito le bocche sono chiuse, sia perché l’indagine concentratasi sul 2017 potrebbe allargarsi agli anni precedenti. La cifra dovrebbe però superare i 150'000 franchi e si parla pure di lavori fatti svolgere dal dirigente ai dipendenti ARL per scopi privati. Abbiamo provato a più riprese ma invano a contattarlo.

Quotidiano/Red.MM

Indagato ex direttore ARL

Indagato ex direttore ARL

Il Quotidiano di giovedì 11.01.2018

 
Condividi