Pulegge, cavi e ingranaggi potrebbero tornare a funzionare (keystone)

Funicolare di Lanzo, si spera

La regione Lombardia ha stanziato 200'000 euro per l'elaborazione d'un progetto di fattibilità in vista della ripresa del servizio

La funicolare che, dal 1907 al 1977 portava turisti e residenti da Santa Margherita di Valsolda al belvedere di Lanzo d’Intelvi, dove la vista spazia su Ceresio, Prealpi e Alpi, potrebbe riprendere le sue corse.

 

La regione Lombardia ha infatti stanziato 200'000 euro per la realizzazione di un progetto di fattibilità da portare a termine entro il 2020.

Già nel 2017, a testimonianza della serietà delle intenzioni, 60'000 euro erano serviti per la messa in sicurezza della stazione di valle. Riportare l’opera agli antichi splendori come auspica il comitato promotore nato nel 1992 dovrebbe costare tra i 7 e gli 8 milioni.

CSI/dg

Condividi