Gianella, qui ripreso in un insediamento del Consiglio di Stato
Gianella, qui ripreso in un insediamento del Consiglio di Stato (tipress)

Gianella quasi al traguardo

Si appresta al pensionamento e a lasciare, dopo 23 anni, le funzioni di cancelliere dello Stato

Ultimo giorno di lavoro a Bellinzona, domani, giovedì, per Giampiero Gianella, prima del passaggio di consegne ad Arnoldo Coduri.

Quale consiglio trasmetterebbe al suo successore nel ruolo di cancelliere dello Stato? "Credo soprattutto quello di stare al proprio posto. Io ho cercato di attenermi a quelle che sono le disposizioni, le direttive... Laddove era possibile, di dare i miei consigli, di formulare delle proposte, ma di ritirarmi poi in buon ordine perchè le decisioni, le scelte, sono del Governo, sono della politica... Credo che sia importante restare sè stessi, attenersi a quelle che sono le regole del gioco", ha sottolineato Gianella ai microfoni della RSI.

E al Governo? Il consiglio è di continuare sulla falsariga di quanto si è iniziato soprattutto in questa legislatura: la ricerca di unità d'intenti, di condivisione... Soprattutto di andare il più d'accordo possibile".

Gianella si appresta così al pensionamento dopo quasi 40 anni di lavoro nell'amministrazione cantonale, dei quali 23 trascorsi nelle funzioni di cancelliere dello Stato. La sua designazione a questo ruolo risale infatti al settembre del 1993.

Quot/CSI/ARi

23 anni da Cancelliere dello Stato

23 anni da Cancelliere dello Stato

Il Quotidiano di martedì 30.08.2016

 

 

 

 

 

Condividi