A Palazzo delle Orsoline ricordano che le scelte vanno fatte considerando che l'equilibrio è stato ritrovato solo di recente (@Ti-Press)

I conti del cantone sorridono

Il preconsuntivo fa stato di oltre 60 milioni più di avanzo in più del previsto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il buon andamento delle finanze cantonali ticinesi si consolida sempre di più. A fine aprile si prospettava un avanzo di esercizio di 73,3 milioni di franchi. Una sessantina in più quindi degli 11,8 figuranti nel preventivo 2019 approvato dal Parlamento.

"L’avanzo d’esercizio che si prospetta - spiega il Consiglio di Stato in una nota - contribuirà all’assorbimento delle perdite d’esercizio realizzate negli anni precedenti e quindi a riportare il capitale proprio in cifre positive. I risultati rilevati dal rendiconto intermedio di fine aprile confermano un andamento finanziario che ha raggiunto gli obiettivi che ci si era posti. L’evoluzione positiva delle finanze cantonali crea le basi per la realizzazione dei progetti futuri a condizione che l’equilibrio raggiunto sia mantenuto fissando le necessarie priorità nelle scelte che saranno effettuate".

(RSI)

Al miglioramento hanno concorso anche i quasi 10 milioni, rimborsati da Autopostale. L'entrata più importante, la quota degli utili della Banca Nazionale: raddoppiata da 28 a 56 milioni di franchi.

Migliorano le finanze cantonali

Migliorano le finanze cantonali

Il Quotidiano di mercoledì 19.06.2019

 
Diem
Condividi