Gita del Consiglio federale a Mendrisio

TG 12:30 di venerdì 01.07.2022

Il Consiglio federale in gita in Ticino

Incontrati a Mendrisio autorità e vertici dell’Accademia di architettura – Accoglienza un po’ polemica, con uno striscione che invitava a salvare il Mendrisiotto dall’inquinamento

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo la tappa di ieri a Sciaffusa, il Consiglio federale si è recato oggi – venerdì – a Mendrisio dove dopo aver incontrato autorità e responsabili dell’Accademia di architettura, verso mezzogiorno ha incontrato la popolazione nel parco di Villa Argentina.

Il Governo è stato però accolto da uno striscione un po’ polemico: appeso fuori dall’Architettura si trovava infatti uno striscione sul quale campeggiava la scritta “Caro Consiglio federale, liberaci dai TIR, dal PoLuMe e collegaci all’AlpTransit”. Uno striscione che invitava quindi il Governo a fare qualcosa per una regione che è una delle più inquinate della Svizzera.

Sollecitata dalla RSI, la consigliera federale Simonetta Sommaruga ha affermato di “conoscere benissimo questi problemi”.

Lo striscione che ha accolto il Consiglio federale
Lo striscione che ha accolto il Consiglio federale

La “gita scolastica” – così è stata definita – è considerata un importante appuntamento per rafforzare lo spirito di squadra. E secondo qualche analista politico ce n’è bisogno, dopo la pandemia, la guerra in Ucraina e qualche frizione sul budget.

La visita è stata organizzata in un Ticino già super protetto in vista della conferenza di Lugano sulla ricostruzione dell’Ucraina.

Prima dell'incontro con la popolazione, il Consiglio federale si era recato giovedì sera nel Locarnese: a Tenero, nel Centro sportivo nazionale per la gioventù.

Consiglio federale in gita in Ticino

Consiglio federale in gita in Ticino

Il Quotidiano di venerdì 01.07.2022

 
TG/ATS/Red.MM
Condividi