Il direttore del DFE potrebbe partecipare alla corsa per il Consiglio federale (© Ti-Press / Gabriele Putzu)

Il giorno di Christian Vitta

Il consigliere di Stato precisa i contorni di una sua eventuale corsa alla successione di Burkhalter

mercoledì 05/07/17 07:59 - ultimo aggiornamento: giovedì 10/08/17 13:44

Il consigliere di Stato Christian Vitta precisa, dalle colonne del quotidiano svizzerotedesco Blick, i contorni di una sua eventuale partecipazione alla corsa per la successione del consigliere federale dimissionario Didier Burkhalter. Corsa per la quale, in Ticino, si fanno anche i nomi di Ignazio Cassis e Laura Sadis. Giovanni Merlini e Fabio Abate hanno invece annunciato di non essere interessati.

L’attuale direttore del Dipartimento finanze, già sindaco di Sant’Antonino per una quindicina di anni, rileva che se il PLR dovesse presentare più di un candidato per rimpiazzare Burkhalter è ipotizzabile “la mia disponibilità”. Qualora il partito puntasse su un solo nome “il favorito rimane il consigliere nazionale Ignazio Cassis”.

Nella lunga intervista al Blick, Vitta ricorda che “sono più giovane di Cassis e posso rappresentare un’altra generazione di politici”. Vantaggio o svantaggio? “Ritengo di possedere comunque una lunga esperienza nelle vesti di sindaco, di granconsigliere e ora di consigliere di Stato. Inoltre potrebbe avvantaggiarmi la mia formazione di economista”.

Swing/ATS

TG 12:30 di mercoledì 05.07.2017

Il Quotidiano di mercoledì 05.07.2017  

Seguici con