Il timore dell'UAE è che ci sia il
Il timore dell'UAE è che ci sia il "fuggi fuggi" della politica (tipress)

In campo per salvare la LIA

L'Unione associazioni dell'edilizia (UAE) chiama a raccolta i politici per non eliminare del tutto la misura

Un appello affinché non si suoni il requiem per la LIA ma si ragioni per salvare il salvabile. Dopo la presa di posizione del Governo orientato ad abrogare la legge, l'Unione associazioni dell'edilizia (UAE) cerca appoggio fra i politici: mercoledì ha infatti  invitato i capigruppo e i presidenti dei partiti a sedersi al tavolo - anche con i sindacati - per discutere insieme delle possibili soluzioni.

Il presidente dell'UAE, Piergiorgio Rossi, richiede alla politica di pensarci bene prima di abrogare la legge perchè gli effetti positivi della LIA ci sono stati, semmai bisogna trovare dei correttivi per adattarla alla legge sul mercato interno.

I margini di manovra dopo la sentenza del TRAM, come indicato dal Governo, sono pochi. Rossi crede tuttavia che il coinvolgimento di tutte le parti interessate possa produrre soluzioni magari "più snelle", non onerose ma in grado di contrastare la concorrenza sleale. La parola torna alla politica, la stessa che, secondo il presidente dell'UAE, ha fatto di tutto perchè la misura della LIA passasse.

CSI/sdr

Condividi