I lavori al Civico possono iniziare
I lavori al Civico possono iniziare (© Ti-Press / Benedetto Galli)

In partenza i lavori al Civico

Ritirato il ricorso dopo la riduzione del numero di posteggi all'autosilo; licenza edilizia imminente

Il progetto della nuova piastra base dell’ospedale Civico di Lugano si è sbloccato e il rilascio della licenza edilizia è imminente. L’Associazione traffico e ambiente (ATA) ha infatti ritirato la sua opposizione relativa all’ampliamento dell’autosilo, che serve pazienti e visitatori del polo ospedaliero (Civico e Cardiocentro) dopo che l’Ente ospedaliero cantonale (EOC) ha deciso la riduzione del numero previsto di posteggi per le vetture.

La nuova piastra base sarà tra le più moderne dal punto di vista tecnologico in Svizzera e permetterà di continuare ad offrire alla popolazione ticinese cure di qualità al passo con gli sviluppi della medicina anche nei prossimi decenni. La nuova struttura ospiterà, tra l’altro, la medicina intensiva, il blocco operatorio e il Pronto Soccorso.

 

Fin dall’inizio l’ATA aveva precisato che non intendeva bloccare un progetto così importante per tutta la sanità del Cantone. Dal canto suo, l’EOC aveva sottolineato l’esigenza di procedere spediti, vista la necessità dell’ampliamento per l’attività ospedaliera.

Swing

Condividi