Giovanni Pellegrini, responsabile del progetto Ideatorio (©Ti-Press)

L'Ideatorio a Cadro

Inaugurato il laboratorio di idee dell'Università della Svizzera italiana. "Un luogo aperto al confronto e rivolto a tutti", ricorda Giovanni Pellegri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La realtà ci educa al pensiero e il pensiero ci porta a riflettere per dare un senso alla realtà. E' attraverso questo desiderio che sabato è stata inaugurata e presentata al pubblico la sede dell'Ideatorio: il laboratorio di idee dell'Università della Svizzera italiana, nato nel 2005, che ha trovato una casa a Cadro.

“In questi anni abbiamo potuto rilevare un particolare interesse da parte di scuole e cittadini che ci hanno spinto ad avere una sede stabile, dove poter far conoscere e diffondere le nostre attività”, ricorda ai microfoni della RSI Giovanni Pellegri.

“Noi non vogliamo chiamarci museo o museo della scienza, immagino questo posto come un luogo aperto in grado di accogliere tutti, mamme, anziani, bambini… perché noi non vogliamo spiegare la scienza, noi vogliamo un luogo dove ci si possa mettere seduti attorno alla scienza, con tante idee diverse”, sottolinea il responsabile del progetto Ideatorio.

CSI/bin
Condividi