Locarno, il 20enne resta in cella

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha confermato la carcerazione del 20enne cittadino svizzero domiciliato nel canton San Gallo arrestato con l'accusa di tentato assassinio, poco dopo aver sparato all'ex ragazza di 22 anni nella sua abitazione in Via Vallemaggia a Locarno. Lo ha reso noto domenica il ministero pubblico senza fornire altre informazioni sullo stato delle indagini. L'autore del mancato femminicidio (la ragazza sabato è stata dichiarata fuori pericolo), stando al suo avvocato, "è psichicamente molto instabile e lo è da anni", ha affermato Fabio Bacchetta-Cattori che ha richiesto una perizia psichiatrica.
Condividi