I commissari dovranno dirimere i problemi sorti nella gestione dei collaboratori
I commissari dovranno dirimere i problemi sorti nella gestione dei collaboratori (Ti-Press)

L'ombudsman per il quieto vivere

Il Municipio di Bellinzona ha istituito una commissione per sanare le controversie relative ai dipendenti

Bellinzona avrà il suo ombudsman per il personale. Lo ha deciso il Municipio della Turrita, con l’obiettivo di limitare ai minimi termini le diatribe interne ai dipendenti e risolvere alla fonte problematiche generiche o specifiche che dovessero venire a galla nell’ambito delle risorse umane.

Lo evidenzia mercoledì il Corriere del Ticino, segnalando che l’Esecutivo, in accordo con il Fronte unico dei dipendenti (FUD), ha appunto istituito allo scopo tale Commissione paritetica consultiva e, soprattutto, conciliativa. Il tutto è stato integrato in un’ordinanza adottata nelle scorse settimane ed entrata in vigore con effetto retroattivo al 1° febbraio.

Si tratta di una struttura che potrà essere interpellata dai 1'355 collaboratori della capitale. La commissione sarà formata da sei membri in equa rappresentanza dei dipendenti e del datore di lavoro e tra questi figurano il presidente del FUD, esponenti dei sindacati VPOD e UNIA, oltre al direttore delle risorse umane cittadine.

EnCa

Condividi