Medico presto alla sbarra

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Un medico dell'Ospedale regionale di Lugano comparirà presto in aula. Alle Assise correzionali risponderà di omicidio colposo. La procura, che già aveva emesso un atto d'accusa, lo ha infatti nuovamente rinviato a giudizio. Il caso riguarda il decesso di una 25enne nel dicembre 2012. Dopo essere svenuta, la giovane si presentò al Civico. Raccontò di problemi di ansia, dovuti agli esami di avvocatura. Trascorse una notte in nosocomio. Fu poi ricoverata d'urgenza all'Italiano, dove morì per arresto cardio-respiratorio. Sotto inchiesta finirono inizialmente cinque persone: tre medici e due assistenti. Solo per un medico il procedimento penale va avanti.
Condividi