Il Quotidiano
di domenica 06.01.2019

Un dolce Natale per il turismo

Il Quotidiano di domenica 06.01.2019

Natale soleggiato per il turismo

Clima primaverile ed eventi hanno contribuito a un buona occupazione negli alberghi ticinesi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sole, mercatini, negozi aperti, eventi organizzati dai Comuni: la ricetta ha funzionato nei maggiori centri ticinesi, che tracciano un bilancio positivo dal profilo turistico per le settimane di Natale e Capodanno.

Ci sono alberghi "con ottime occupazioni, attorno al 70%, e altri che si fermano al 40%, dipende dall'offerta proposta", secondo Lorenzo Pianezzi di Hotelleriesuisse. L'ultima notte dell'anno si è fatto il pienone in tutto il cantone. La parte del leone l'ha fatta il Locarnese, che conta su una fedele clientela della Svizzera tedesca. Varia la media delle notti prenotate, da due a quattro.

Per il futuro si guarda con interesse a grandi progetti, come la passerella verso le Isole di Brissago, anche se qualcuno è ancora un sogno chiuso nel cassetto (si veda la Lugano Beach evocata a Capodanno). "Dobbiamo iniziare a osare, perché se continueremo a fare quello che facciamo sempre, verremo dimenticati", dice Pianezzi.

Affluenza record a Locarno on ice

Affluenza record a Locarno on ice

Il Quotidiano di domenica 06.01.2019

Nel frattempo, ci si gusta gli eventi esistenti ma il cui successo non accenna a tramontare, anzi: la 14ma edizione di Locarno on Ice ha animato Piazza Grande per 46 giorni. Si è chiusa domenica con il balletto delle befane e facendo segnare numeri da record. Complice il clima primaverile, i visitatori sono stati 160'000, il 40% veniva da fuori città. Una novantina gli eventi proposti, fra cui una trentina di concerti, cinque esibizioni sul ghiaccio e 21 spettacoli per bambini.

Stagione sciistica partita bene

Stagione sciistica partita bene

Il Quotidiano di sabato 05.01.2019

Sta andando piuttosto bene anche la stagione degli impianti invernali, iniziata presto grazie al precoce arrivo della neve. Ad Airolo fino al 31 dicembre si erano contate 14'000 presenze, più del doppio che nello stesso periodo del 2017. Milleduecento i passaggi al giorno a Bosco Gurin, con un primato di 1'800 il 29 dicembre, numeri che non si vedevano da 15 anni, 800 al giorno a Carì e 600 al Nara. Soddisfazione anche per piccole realtà come quella di Cioss Prato.

CSI 18.00 del 05.01.2019 Il servizio di Christian Gilardoni sull'andamento delle piazze
CSI 18.00 del 05.01.2019 Il servizio di Christian Gilardoni sull'andamento delle piazze
 

Piazza Grande con la sua pista non era l'unica animata in questo periodo di feste: "Abbiamo assistito a un incremento del 10-15% e dovremmo aver raggiunto i 100'000 passaggi", dice Christian Paglia, municipale di Bellinzona, e molto soddisfatto è anche il suo omologo di Lugano Roberto Badaracco. Da qualche anno si è rinunciato al ghiaccio, ma "il bilancio è molto positivo, con grosso movimento di bus turistici e presenze ai mercati e alle casette gastronomiche. La festa di fine anno con Rete Tre è stato un successone". Cifra da primato di 40'000 visitatori a Melide, con la pista e tutto il villaggio spostati verso il lago. A Mendrisio tutto esaurito di bimbi iscritti ai corsi di pattinaggio e in aumento il numero dei pattini noleggiati. La pista era invece una novità a Massagno e le impressioni sono positive: "Se le cifre confermeranno, l'esperienza verrà ripetuta", afferma il sindaco Giovanni Bruschetti.

Terme e lidi, buona l'affluenza

Terme e lidi, buona l'affluenza

Il Quotidiano di sabato 05.01.2019

Chi a ghiaccio e neve predilige l'acqua e il caldo, infine, ha affollato invece piscine e centri benessere, che archiviano un Natale fino al 10% più ricco dello scorso. Lido e terme a Locarno hanno registrato 18'000 ingressi, lo Splash & Spa di Rivera ha toccato punte di 2'000 al giorno.

Quot/CSI/pon
Condividi