Raffaele De Rosa ha spiegato la posizione del Cantone (tipress)

Neurochirurgo, il Cantone attende

Prima di avviare una procedura amministrativa bisogna aspettare i riscontri di quella penale, spiega il consigliere di Stato De Rosa

Il Cantone deve attendere gli elementi dell'inchiesta della magistratura sul caso del neurochirurgo sospettato di aver effettuato operazioni fasulle.

 

I reati ipotizzati nei suoi confronti vanno dalle lesioni gravi intenzionali alla truffa alle assicurazioni. "I nostri servizi, di intesa con l'Ente ospedaliero cantonale, avevano subito provveduto a segnalare i casi alla procura, ma prima di avviare la procedura amministrativa siamo costretti ad aspettare i riscontri delle indagini penali, per non pregiudicare le indagini e inquinare le prove", ha spiegato ai nostri microfoni il consigliere di Stato Raffaele De Rosa.

CSI 18.00 del 12.08.2019 "Il sistema sanitario rischia di perdere fiducia": l'opinione di Christian Camponovo, direttore della Clinica Luganese Moncucco
CSI 18.00 del 12.08.2019 "Il sistema sanitario rischia di perdere fiducia": l'opinione di Christian Camponovo, direttore della Clinica Luganese Moncucco
 

Il Cantone non ha quindi ancora preso alcun provvedimento nei confronti del medico, sospeso invece dalla clinica. "I dettagli emersi - si legge nella nota diffusa domenica sera dall'Ars Medica - ci fanno propendere per una temporanea e precauzionale sospensione delle attività operatorie (...) fino a chiarimento dei fatti".

Operazioni fantasma: De Rosa preoccupato

Operazioni fantasma: De Rosa preoccupato

Il Quotidiano di lunedì 12.08.2019

 
pon
Condividi