L'area dell'ex acciaieria Monteforno di Bodio resta in corsa per le Officine (Ti-Press)

Officine: la Leventina preme

A marzo meeting tra le FFS ed i comuni di di Bodio, Giornico, Personico e Pollegio. Ma Biasca non molla

martedì 13/02/18 08:00 - ultimo aggiornamento: martedì 13/02/18 08:47

Tarda ad arrivare una decisione delle FFS sulle Officine in Leventina, decisione che pur essendo prevista a fine 2017, arriverà invece per la prossima estate. La Regione Ticino riporta martedì la notizia secondo la quale i quattro comuni della Bassa Leventina vanno comunque avanti ed avranno un incontro il mese prossimo con i vertici dell’ex regia federale".

L’incontro tra FFS e i rappresentanti di Bodio, Giornico, Personico e Pollegio è stati confermato al giornale dal sindaco personichese Emilio Cristina, il quale ha segnalato che “è stato fissato indicativamente per la metà di marzo”; si parla di una delegazione inviata dalle Ferrovie Federali Svizzere, che rappresenterà la direzione, ma senza il presidente Andreas Meyer.

Il giornale ricorda che nella regione di riferimento vi sono tre comuni considerati come futura sede, ovvero Arbedo-Castione, Bodio (con la Bassa Leventina) e Biasca. Quest’ultimo, che fa parte del gruppo di lavoro sul comparto ex Monteforno, ritiene di avere chances concrete per le nuove Officine e mantiene la sua offerta.

EnCa

Seguici con