La serata era dedicata alla presentazione del centro per richiedenti l'asilo (tipress)

Pasture, magistratura coinvolta

Inoltrata al Ministero pubblico una segnalazione in merito all'intervento di polizia durante la serata informativa del 25 settembre

E’ stata inoltrata nei giorni scorsi una segnalazione al Ministero pubblico ticinese in relazione ai fatti accaduti nel corso della serata pubblica organizzata al Palapenz di Balerna lo scorso 25 settembre (v. correlate), che era dedicata alla presentazione del Centro federale d'asilo previsto in zona Pasture.

Uno degli attivisti ostili ai centri d'accoglienza che era presente all'evento anche per documentarla ha affermato alla RSI di essere stato portato fuori con la forza dalla sala dagli agenti di polizia intervenuti sul posto. Ha dichiarato inoltre di essere stato aggredito da un altro poliziotto nel piazzale antistante il Palapenz.

Il portavoce della polizia cantonale, commissario capo Renato Pizolli, ha spiegato ai nostri microfoni di essere a conoscenza della segnalazione e che vi sarà come sempre massima collaborazione con i magistrati "per capire esattamente dove stanno le responsabilità" di quanto accaduto.

In occasione di quella serata alcuni attivisti erano stati allontanati dalla polizia, secondo alcuni "in malo modo". Ed è proprio per questo motivo che uno di loro ha deciso di rivolgersi alla magistratura. Gli agenti presenti alla serata scortarono fuori dalla sala cinque persone e in quel frangente non mancarono i momenti di tensione tra i contestatori e gli altri membri del pubblico, unito a uno scambio di insulti.

 
CSI/APe/EnCa
Condividi