Simonetta Sommaruga con il direttore dell'Ufficio federale di giustizia, Martin Dumermuth
Simonetta Sommaruga con il direttore dell'Ufficio federale di giustizia, Martin Dumermuth (keystone)

Plurilinguismo, UFG virtuoso

L'Ufficio federale di giustizia primo a ricevere un marchio per la promozione degli idiomi ufficiali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Ufficio federale di giustizia quale esempio virtuoso nell'amministrazione federale: oggi, giovedì, ha ricevuto alla presenza di Simonetta Sommaruga il primo label per la promozione delle lingue ufficiali, elaborato dalla Fondazione "Forum del bilinguismo di Bienne". Il marchio certifica che l'UFG è stato in grado di rispondere in modo competente alle richieste dei cittadini in tutti e tre gli idiomi e delle amministrazioni cantonali e federali. Nella composizione del suo organico, a parità di competenze viene data la precedenza ai rappresentanti delle minoranze e nel giro di cinque anni gli italofoni sono raddoppiati.

"Finalmente qualcosa si muove e si sta muovendo da tempo, perché per un riconoscimento di questo tipo ci vuole un impegno da parte della direzione", secondo la delegata federale al plurilinguismo Nicoletta Mariolini. Bisogna però "essere realisti, ci sono gli ideali e c'è la realtà": perché gli obiettivi di legge vengano raggiunti "la strada è ancora lunga ma la pendenza è cambiata: ora è più percorribile".

pon/CSI

Dal TG20:

Giustizia, premio al plurilinguismo

Giustizia, premio al plurilinguismo

TG 20 di giovedì 20.10.2016

Condividi