Ruspe ipotizzate già a marzo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
L’ipotesi di un ricorso alle ruspe per demolire l'ex Macello di Lugano fu avanzata già quasi tre mesi prima. Dalle indagini sono spuntate infatti alcune email risalenti alla metà di marzo; al periodo in cui, dopo i tafferugli scoppiati in stazione, il Municipio intimò lo sgombero ai molinari. Email importanti, secondo gli inquirenti, girate all’interno della polizia comunale e poi inviate alla cantonale. Venne affrontato anche l’aspetto della licenza edilizia, generalmente necessaria per effettuare simili interventi. La demolizione dello stabile fu insomma considerata con largo anticipo; non solo la sera stessa del 29 maggio o nell’imminenza della manifestazione.
Condividi