Via libera del Gran Consiglio, ma senza la tassa di collegamento
Via libera del Gran Consiglio, ma senza la tassa di collegamento (©Ti-Press )

Sì al Preventivo... detassato

Conti approvati, ma il balzello voluto da Claudio Zali finirà in un Messaggio. Scintille in aula

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Preventivo 2015 è passato, ma dopo un parto davvero tormentato. Bocciato dapprima dall'aula il rapporto di maggioranza. Adottato quello di minoranza 1 - quello sostenuto da Lega, PS e Verdi - ma con l'astensione preliminare di PLR e PPD in modo da poter far votare alcuni emendamenti sostenuti dai due partiti.

Zali suscita contestazioni in aula

Uno di essi concerneva lo stralcio dal Preventivo della tassa sui grandi generatori di traffico voluta da Claudio Zali. Il ministro, intervenuto in aula per difendere la misura, ha suscitato disapprovazioni parlando di "esponenti della grande distribuzione, che sono venuti ad accertarsi dalle tribune che i soldati facciano il loro lavoro...".

Un'affermazione che ha innescato le proteste dei deputati sfavorevoli all'applicazione immediata della misura, e un invito a usare un linguaggio "meno colorito" da parte del presidente del Gran Consiglio, Gianrico Corti.

PLR e PPD prevalgono. Incrinata l'intesa fra Lega, PS e Verdi

L'emendamento è stato in seguito approvato con 46 voti favorevoli e 42 contrari. La tassa di collegamento dovrà quindi essere oggetto di un distinto Messaggio del governo, nei termini di un approfondimento della misura auspicato da PLR e PPD.

L'esito del voto finale sul Preventivo
L'esito del voto finale sul Preventivo (rsi)

Il voto finale sul complesso del Preventivo, per un disavanzo complessivo sui 120 milioni di franchi, ha quindi fatto registrare 39 voti favorevoli, 29 contrari e 18 astensioni. A favore PLR e PPD. Contrari PS e Verdi - dopo aver registrato lo stralcio della tassa di collegamento - insieme all'UDC, che già sosteneva il rinvio in blocco dell'intero dossier al Consiglio di Stato. La Lega si è alla fine astenuta, rendendo così possibile l'approvazione finale, ma rompendo in tal modo quell'intesa che, sul terreno del Preventivo, aveva in sede commissionale stabilito con socialisti e verdi.

Alex Ricordi

 

L'approvazione del preventivo accompagnata da polemiche e scintille sarà al centro della puntata di giovedì 18.12.2014 di Modem che quali ospiti avrà: Gianmaria Pusterla (Giornale del ) Aldo Bertagni (laRegione Ticino), Gianni Righinetti (Corriere) e il politologo Oscar Mazzoleni.

Dal TG20

Dal Quotidiano

 

 
Condividi