Sant'Antonino, rubinetti chiusi fino a nuovo ordine
Sant'Antonino, rubinetti chiusi fino a nuovo ordine (©Ti-Press)

Sant'Antonino, non c'è pace

L'acqua è dichiarata non potabile. Sempre venerdì la notizia del possibile aumento dei costi di polizia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per Sant'Antonino, non è giornata. Il Municipio ha infatti invitato venerdì i cittadini a non usare l’acqua distribuita nel comune a causa di problemi all’acquedotto. Si tratta comunque di una scelta a titolo precauzionale, ma intanto fino a nuovo avviso non è il caso di togliersi la sete aprendo il rubinetto e tantomeno adoperarla per lavarsi i denti, lavare alimenti, preparare cibi e bevande o sciacquare stoviglie e posate.

La notizia giunge a poche ore dal possibile (e tangibile) aumento dei costi per la sicurezza dopo la bocciatura dell'aggregazione con la Nuova Bellinzona in sede di votazione il 18 ottobre. In quest’ambito ci sarebbe infatti la possibilità che dal 2017 Sant’Antonino debba pagare molto di più per i servizi di polizia rispetto a quei centri che hanno accolto l’aggregazione.

I tecnici di Sant’Antonino stanno svolgendo accertamenti per normalizzare la situazione nel minor tempo possibile. Per ulteriori informazioni l’Azienda acqua potabile locale risponde allo 091 850 20 95.

EnCa

Condividi