Scuol e Mals più vicini

Riprende vigore la proposta di collegare con un tunnel ferroviario Bassa Engadina e Val Venosta, anche se Coira non è entusiasta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il progetto di un collegamento ferroviario tra Scuol e Mals (o Malles che dir si voglia) ha ripreso vigore, dopo che Arno Kompatscher, presidente della regione Trentino-Alto Adige, ha offerto di coprire il 75% dei costi di tale opera. L’investimento per la realizzazione di quest’infrastruttura è stimato a 1,7 miliardi di franchi.  Il governo retico, però, mostra poco interesse per questo progetto. In Bassa Engadina invece si vuol cogliere al volo quest’opportunità. Per spingere il consiglio di stato grigionese a considerare l’offerta altoatesina, si è creato un gruppo social denominato “Pro Bahnverbindung Scuol-Mals”.

Tra l'altro oggi, martedì, ricorrono i 20 anni dall'inaugurazione del traforo della Vereina, lungo 19 chilometri da Sagliains a Selfranga, un altro collegamento che, a suo tempo, ha sensibilmente accorciato gli spostamenti nella regione.

maria
Condividi