Ticino in rosso per 165 milioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Da un avanzo di 4,1 milioni iscritto nel preventivo a un disavanzo di esercizio di 165,1 milioni di franchi: il Consiglio di Stato ticinese ha approvato oggi, mercoledì, il messaggio sul consuntivo 2020 dello Stato, che porta il debito pubblico a sfondare la soglia dei 2,1 miliardi di franchi. Nel dettaglio sono aumentate le spese in conseguenza degli oneri legati alle misure sanitarie e ospedaliere. Oneri supplementari che si attestano a 89,1 milioni, solo parzialmente compensati in altri ambiti. A causa della pandemia, sono però soprattutto diminuite le entrate (fiscali in particolare), in calo di 156,1 milioni rispetto a quanto stimato.
Condividi