Inquinamento soprattutto nel Luganese e nel Mendrisiotto
Inquinamento soprattutto nel Luganese e nel Mendrisiotto (©Ti-Press/Gabriele Putzu)

Torna a crescere l'ozono

Valori di ordinanza superati da Chiasso a Roveredo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La giornata soleggiata ha contribuito a far risalire i valori di ozono in tutta la Svizzera italiana. Oggi, sabato, alle 20.00 il limite di 120 microgrammi al metro cubo fissato dall'ordinanza federale è stato superato in particolare nel Sottoceneri, con valori compresi fra i 158 di Chiasso e i 176 di Pregassona, ma anche nel Locarnese, nel Bellinzonese e in Mesolcina ad eccezione di Mesocco (sei stazioni di misurazione attorno ai 130 microgrammi). Alle 17.00 si erano toccati persino i 178 microgrammi a Mendrisio. La qualità dell'aria è rimasta invece sufficiente nelle valli.

Ci si è dunque avvicinati alla soglia dei 180 microgrammi, oltre la quale valgono le prime raccomandazioni sanitarie: a bambini fino a 6 anni, anziani, donne in gravidanza, persone affette da problemi respiratori o cardiaci o che lavorano all'aperto si consiglia di non fare attività fisica nelle ore più calde e di massima insolazione.

pon

Per saperne di più:

Il sito dell'OASI

Condividi