Truffa del bancomat: due arresti

A bordo dell'auto della coppia di italiani, fermati al valico di Brogeda, sono state trovate 67 tessere emesse da banche svizzere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si impossessavano delle tessere bancarie, inviate per posta in sostituzione di quelle scadute, e poi cercavano informazioni per effettuare prelevamenti illeciti tramite bancomat.

Un uomo di 46 anni e una donna di 39, entrambi cittadini italiani residenti in Italia, sono stati arrestati lo scorso 16 novembre perché sospettati di aver preso parte alla truffa.

Nel darne notizia il Ministero pubblico, la polizia cantonale e l'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini (UDSC) spiegano che nel caso concreto, spacciandosi per collaboratori della banca, i truffatori riuscivano a carpire la fiducia dei titolari del conto millantando problemi legati alla tessera bancaria, inviando poi un sms con un link da cliccare.

Nella catena del raggiro, su cui sta indagando la procuratrice Valentina Tuoni, i due arrestati si occupavano dei prelievi. A bordo della loro auto, fermata al valico di Chiasso Brogeda, sono state trovate 67 tessere emesse da banche svizzere.

Truffatore condannato e espulso

Truffatore condannato e espulso

Il Quotidiano di lunedì 21.11.2022

 
Spi
Condividi