Immagine d'archivio (©Tipress)

Tutto è nato durante una fiera

Il processo alla banda della Loomis entra nel vivo con una ricostruzione dei fatti precedenti al tentato colpo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il tentato colpo alla Loomis di Chiasso è nato durante una fiera proprio nella cittadina di confine. Lo si è appreso oggi, lunedì, alle Assise criminali di Lugano dove cinque degli uomini finiti in manette in febbraio sono comparsi alla sbarra.

A questo mercato il più anziano degli imputati vendeva taralli mentre uno dei complici commerciava biancheria intima. Era il ferragosto dell’anno scorso quando i due avevano conosciuto un metronotte che aveva dato loro l’idea.

La Loomis l’avevano vista dapprima su internet e subito si era materializzata l’idea del colpo che avrebbe messo a posto la loro esistenza e quella dei loro figli e nipoti.

Il passo successivo è stato il reclutamento di altre persone tutte del foggiano. In totale almeno 11 sono stati coinvolti e cinque di questi sono in aula oggi. In seguito si è iniziato a fare la spola tra il sud Italia e Chiasso per almeno sette sopralluoghi. La sentenza è attesa per mercoledì. 

CSI/Red.MM

Condividi