L'aula del Gran Consiglio
L'aula del Gran Consiglio (tipress)

Una "Giornata per la vita" in Ticino

Il Gran Consiglio approva la sua istituzione. Critiche dalla sinistra: "Connotazione religiosa"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

In Ticino, ogni 25 marzo, si celebrerà la “Giornata per la vita”. Il Gran Consiglio ha infatti approvato giovedì - con 46 sì, 25 no e 8 astenuti - una mozione firmata da Luca Pagani e Fabio Bacchetta-Cattori (PPD), che chiedeva la sua istituzione.

 

I voti contrari sono arrivati soprattutto dai banchi del Partito socialista e dai Verdi, secondo cui questa iniziativa ha una connotazione religiosa, e poiché, sempre secondo i contrari, è nata sulla scorta di un precedente atto parlamentare, del 2009, che chiedeva di istituire in Ticino una giornata senza aborti. “In tutto il mondo le giornate per la vita hanno una connotazione antiabortista”, è stato detto.

 

Argomentazioni rimandate al mittente da più di un deputato. Alla fine, ad essere approvato è stato dunque il rapporto di maggioranza della Commissione speciale sanitaria, favorevole alla mozione.

 
ludoC
Condividi