Un rendering di come diventerà la stazione di Landquart al termine dei lavori (RhB.ch)

Una stazione da 500 milioni

Nascerà a Landquart, sarà realizzata in circa dieci anni e sarà uno dei centri primari delle Ferrovie retiche

E’ stata simbolicamente posata venerdì la prima pietra in vista del rinnovamento totale della stazione di Landquart (GR) gestita in parte dalla Ferrovia retica (RhB). I lavori, che dureranno tra sette e dieci anni, richiedono un investimento di circa 500 milioni di franchi. Lo ha reso noto l’azienda in una nota.

Da alcuni anni la RhB è impegnata in un vasto programma di ammodernamento. La compagnia ha puntato su una sostituzione del materiale rotabile: i nuovi treni non saranno più formati da locomotiva e una serie di vagoni, ma soprattutto da automotrici. Queste ultime non sono più scomposte nelle revisioni, il che implica inedite officine e un altro layout delle strutture di Landquart.

Durante la cerimonia d'inaugurazione del cantiere il direttore della RhB Renato Fasciati ha ricordato la crescente importanza dello scalo ferroviario sin dalla fondazione della compagnia nel 1889. L’attuale stazione è quella con la superficie maggiore nella rete di RhB. A Landquart la Ferrovia retica impiega oltre 550 persone, pari al 30% circa dell'organico.

ATS/EnCa

Condividi