Claudio Micheloni, primo firmatario del testo (ansa)

Uno scudo per i frontalieri

Riguarderebbe i cittadini italiani che hanno lavorato all'estero, frontalieri compresi

martedì 14/11/17 15:04 - ultimo aggiornamento: martedì 14/11/17 18:28

Un nuovo scudo fiscale è in arrivo in Italia per chi ha lavorato all'estero spostando la residenza o è frontaliere. Un emendamento presentato dal Partito democratico a firma di Giorgio Micheloni, che vive in Svizzera, prevede che queste due categorie possano sanare i loro conti correnti e libretti di risparmio non dichiarati in istituti oltre confine, compresi gli introiti della vendita di immobili, versando un forfait del 3%.

I tempi per l'accertamento in scadenza al 1° gennaio 2018 verrebbero prolungati fino al 30 giugno 2020. La proposta ha già superato lo scoglio della Commissione bilancio del Senato.

 

pon/ATS/ANSA

Seguici con