Brusio, ricostruita scena del crimine

Difesa contesta ricostruzione e lascia l'aula per protesta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

C'è stata una meticolosa ricostruzione della scena del crimine, oggi in aula a Sondrio, nell'udienza del processo per il delitto dei coniugi Ferrari a Brusio, che vede alla sbarra con l'accusa di duplice omicidio premeditato il valtellinese Ezio Gatti e il moldavo Ruslan Cojocaru.

Quattro agenti della polizia scientifica di Samedan, i primi ad essere intervenuti sul luogo del crimine il 22 novembre del 2010, hanno testimoniato con l'aiuto di un filmato e di alcune foto.

In aula non sono mancati attimi di tensione: il difensore del valtellinese, l'avvocato Carlo Taormina, ha contestato la ricostruzione dei fatti, annunciando di volersi opporre all'acquisizione. In segno di plateale protesta ha poi abbandonato la sede processuale. La Corte si è quindi aggiornata a venerdì.



Condividi