Mendrisio, "tenere la linea circolare"

La Commissione regionale dei trasporti ha incontrato il DT per discutere dell’annuncio di Chiasso, Morbio inferiore e Vacallo di non voler più finanziare la linea 502

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Alla fine del 2015 dobbiamo poter partire con la nuova offerta di trasporto pubblico, indipendentemente dall'entrata in esercizio della ferrovia Mendrisio-Varese. Nell'attesa, l'offerta attuale deve essere mantenuta.”

Ne è convinta la Commissione regionale dei trasporti del Mendrisiotto che ha incontrato questo lunedì mattina, per una discussione tecnica, i responsabili della Sezione cantonale della mobilità. Sul piatto c'erano le incertezze relative ai lavori, in territorio italiano, della nuova tratta ferroviaria, ma anche i recenti annunci da parte dei comuni di Chiasso, Morbio Inferiore e Vacallo di non voler più finanziare, già nel 2015, la linea di autobus 502, la cosiddetta linea circolare che collega questi tre comuni e Balerna.

La commissione ne parlerà ancora al suo interno nelle prossime settimane e poi incontrerà i tre Municipi per convincerli a mantenere i finanziamenti, in attesa della grande rivoluzione che, è stato deciso, avrà inizio a fine 2015. Con, o senza, l'inaugurazione della Mendrisio-Varese.

CSI/RedMM/LudoC.


Condividi