Il mare sullo schermo

Mike Leigh racconta, a Cannes, il paesaggista inglese William Turner

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È iniziato il Concorso internazionale che assegnerà la Palma d'oro. Diciotto film in tutto. Per ora interessante e convincente la denuncia dell'islamizzazione coatta in atto nell'Africa subsahariana vista in "Timbuktu" di Aberrahmane Sissako. Sorprende invece la movimentata biografia del pittore romantico inglese William Turner tratteggiata da uno dei registi più attesi: Mike Leigh con "Mr Turner" passa da cantore del disagio sociale contemporaneo a calligrafo ottocentesco, ma la sua rilettura dell'artista dei celebri paesaggi marini risulta passionale e carnalmente plebea. il programma di giornata prevede anche l'appuntamento consolidato con il Festival di Locarno, che si presenta al mondo sulla Croisette.

 
 
Condividi