Il manifesto ufficiale di Cannes 72 (© Photo : La Pointe courte / 1994 Agnès Varda and her children - Montage & design : Flore Maquin)

La line-up di Cannes 72

Annunciati a Parigi i film della selezione ufficiale del Festival

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Giovedì 18 aprile si è tenuta a Parigi la conferenza stampa di presentazione del programma della 72esima edizione del Festival di Cannes, che si svolge dal 14 al 25 maggio e prevede grandi nomi già a partire dal titolo inaugurale, uno dei pochi che erano già noti: The Dead Don't Die di Jim Jarmusch, con un cast stellare che annovera tra gli altri Bill Murray, Adam Driver, Tilda Swinton, Selena Gomez, Tom Waits, Iggy Pop, Danny Glover, Steve Buscemi e Chloë Sevigny.

Tra i registi e i titoli più attesi del concorso, oltre a Jarmusch, ci sono Pedro Almodóvar con Dolor y Gloria, Marco Bellocchio con Il traditore, i fratelli Dardenne con Le jeune Ahmed, Xavier Dolan con Matthias et Maxime, Ken Loach con Sorry we missed you e Terrence Malick con Une vie cachée.

 

La sezione Un Certain Regard, che spesso offre perle preziose, quest'anno si fa forte delle presenze di Bruno Dumont, Christoph Honoré e Albert Serra. Fuori concorso invece ci saranno il documentario Diego Maradona di Asif Kapadia e due episodi della visionaria serie TV Too Old To Die Young di Nicolas Winding Refn. Proiezioni speciali per i nuovi lavori di Werner Herzog Family Romance, LLC e di Abel Ferrara Tommaso.

 

Non c'è il nuovo film di Quentin Tarantino e questa è un po' una sorpresa, ma pare non si ancora pronto, mentre scontata era l'assenza di The Irishman di Martin Scorsese, anch'esso da terminare ma soprattutto legato a Netflix, piattaforma digital first su cui il Festival continua a voler mantenere il veto.

In chiave svizzera: la sezione Cannes Classics non è stata ancora svelata (salvo l'annuncio di una versione rimessa a nuovo di Shining di Kubrick), però si sussurra che potrebbe comprendere la copia restaurata di Charles mort ou vif di Alain Tanner, in collaborazione con la Cineteca nazionale.

MZ
Condividi