Albert Finney è morto

Il grande attore britannico, cinque volte candidato all'Oscar, si è spento a Londra all'età di 82 anni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È morto all'età di 82 anni Albert Finney, attore britannico cinque volte candidato all'Oscar e fra i più grandi della sua generazione.

Finney si è spento nel Royal Marsden Hospital di Londra, dov'era ricoverato da un mese, con al fianco la moglie e il figlio. Nato a Salford nel 1936, dopo gli esordi teatrali, debuttò sul grande schermo nel 1960 e salì alla ribalta nel 1963 recitando in Tom Jones, che gli valse la prima nomination.

Ne seguirono altre quattro (da Assassinio sull'Orient Express a Erin Brockovich, accanto a Julia Roberts). Di lui si ricordano fra l'altro i ruoli in Sotto il vulcano, Annie, in due film di James Bond e l'interpretazione di Winston Churchill nella serie televisiva The Gathering Storm.

È stato indicato come uno dei protagonisti della new wave di attori figli della working class, che rivoluzionarono la recitazione cinematografica e televisiva nella Gran Bretagna degli anni '60. Ricevette nel 2001 il Bafta Fellowship, massima onorificenza della British Academy. Rifiutò invece il cavalierato e il titolo di "sir" da parte della regina.

ATS/Bleff
Condividi