La Palma d'oro a "Triangle of Sadness"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Il regista svedese Ruben Östlund, già vincitore della Palma d'oro nel 2017 con "The square", torna a vincere nella 75ma edizione del Festival di Cannes con la satira sociale "Triangle of Sadness". Il regista incassa nuovamente il massimo riconoscimento, coi suoi teatrini barocchi, colorati e amari dove il capitalismo e il mondo moderno, ne escono male. "E' un po' come essere a casa", ha detto scherzosamente lo svedese mentre saliva i gradini. Il Grand Prix, il secondo premio più prestigioso, è stato assegnato alla francese Claire Denis per "Stars at noon" e al belga Lukas Dhont, il più giovane del concorso, per "Close".
Condividi