Il colletto del drago

Ricercatori dell'Università di Ginevra svelano come si sviluppa la struttura che dà al clamidosauro il suo particolare aspetto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Potrebbe sembrare un dinosauro del Jurassic Park, ed effettivamente ne ha ispirato uno, ma il clamidosauro è una lucertola che vive tutt'ora in Australia e Nuova Guinea.

Il suo nome, e il suo aspetto particolare, deriva dal clamide, una sorta di colletto di pelle che normalmente resta ripiegato sulla testa e il collo, ma che può essere esteso per intimorire predatori o avversari.

L'origine di questo apparato è stata al centro di uno studio dell'Università di Ginevra e dell'Istituto svizzero di bionformatica, pubblicato sulla rivista eLife, e i ricercatori hanno scoperto che deriva dall'evoluzione nell'embrione di una struttura originariamente destinata allo sviluppo delle branchie.

Per gli studiosi si tratta di un'ulteriore prova del modo in cui l'evoluzione è in grado di "riciclare" antiche strutture in nuove forme con funzioni completamente diverse.

sf
Condividi