L'antichissima stella è scomparsa dopo la sua trasformazione in supernova
L'antichissima stella è scomparsa dopo la sua trasformazione in supernova (keystone)

La “firma” delle prime stelle

Individuata la traccia di un astro formatosi poco dopo il Big Bang

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’archeologia si fa anche con i telescopi e una recente scoperta, pubblicata sulla rivista Science, è considerata un impresa senza precedenti nell’ambito “stellare” di questa disciplina.

Gli scienziati dell’Osservatorio di Tokyo hanno infatti ricostruito le caratteristiche di una stella antichissima, che si è formata poco dopo il Big Bang. È stato possibile farlo grazie alla “firma” dell’astro, ovvero le tracce di 13 elementi metallici  individuati su di un'altra stella, chiamata SDSS J0018-0939. Quest’ultima era povera di metalli e sarebbe stata “arricchita” dopo la trasformazione in supernova di una delle primogenite del nostro universo.

Si è potuto appurare che l’antichissima stella aveva una massa pari a 140 volte quella del Sole.

ats/ansa/ZZ

Condividi