Grazie al perfezionamento di queste tecnologie sarà più facile catalogare gli animali selvatici
Grazie al perfezionamento di queste tecnologie sarà più facile catalogare gli animali selvatici (Reuters)

Un'impresa ardua, ma si prova

Censire la fauna africana non è cosa da poco. Un gruppo di ricercatori svizzeri in collaborazione con la Namibia affronta la sfida

Censire la fauna del continente africano, è questo l'obiettivo della ricerca di un gruppo di scienziati elvetici in collaborazione con un parco naturale protetto in Namibia e finanziata dal Fondo nazionale. Lo rivela un articolo della rivista Remote Sensing of Enviroment.

Grazie all'uso di droni e all'analisi di fotografie automatiche sarà più facile risalire al numero preciso di animali selvatici come gnu, antilopi e rinoceronti.

Droni e immagini però non bastano. Per poter distinguere le specie animali è necessario ricorrere all'intelligenza artificiale che permette di eliminare dallo spazio fotografato tutti gli elementi che non siano animali, come per esempio cespugli. Grazie a questo miglioramento gli scienziati appoggiati dal politecnico di Losanna continueranno la loro collaborazione con la Namibia. Interesse è stato dimostrato anche dal Kenya e dall'Olanda, dove da poco Devis Tuia, membro del gruppo di ricerca dell'Università di Zurigo, è stato nominato professore.

ATS/Nad
Condividi