Marina Carobbio Guscetti
Marina Carobbio Guscetti (©Keystone)

Marina Carobbio ferita dal PC

La vicepresidente del Consiglio nazionale coinvolta in uno sfortunato episodio. E' stata visitata da un medico

La vicepresidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio è rimasta coinvolta all'inizio della scorsa settimana in uno sfortunato episodio. La batteria del portatile della deputata ticinese è infatti esplosa, causandole ferite tali da indurla a sottoporsi a visita medica.

La disavventura viene riportata sulle pagine dell'edizione odierna del "Tages-Anzeiger", al quale i servizi del Parlamento hanno confermato la vicenda. Il laptop era stato fornito all'esponente socialista proprio nell'ambito della sua attività sotto la cupola a Berna.

Si tratta di un modello ZBook prodotto dalla HP (Hewlett-Packard), nota società californiana tra i leader del settore dell'informatica. Il computer difettoso sarà ora analizzato in un laboratorio specializzato.

A seconda dei risultati delle indagini, saranno fornite ulteriori raccomandazioni per l'utilizzo di questi dispositivi. Stando ad Adrian Müller, responsabile di HP per la Svizzera, sollecitato dal quotidiano zurighese, si tratta del primo caso del genere. A suo avviso dunque le batterie integrate nei portatili non rappresentano un problema.

ats/joe.p.

Condividi