Elefanti difesi dai soldati

In Mali si combattono con pattuglie militari i bracconieri che hanno decimato i pachidermi: la cosa funziona

martedì 31/10/17 08:28 - ultimo aggiornamento: martedì 31/10/17 08:52

Gli elefanti del Mali sono a rischio estinzione e - allo scopo di difenderli dai bracconieri - si è mobilitato l’esercito. La notizia è riportata martedì da La Stampa online, secondo la quale la decisione è giunta qualche mese fa per salvaguardare i pachidermi all’interno dello Stato africano, decimati dai predatori di avorio.

In questo periodo gli elefanti starebbero compiendo pure una delle maggiori migrazioni della loro specie in assoluto, muovendosi in un’area grande circa quanto la Svizzera, colpita da una forte siccità, aggravata da tempeste di sabbia frequenti e un clima con temperature che superano spesso i 50 gradi.

Ma il vero pericolo è appunto costituito dai cacciatori di frodo alla ricerca del loro avorio. In Mali i criminali hanno abbattuto oltre 160 elefanti e nella regione ne sono rimasti circa 300, ponendoli a rischio d'estinzione, e per questo, come conferma pure il New York Times, i militari ora pattugliano la vasta zona. L’azione ha funzionato visto che dall’arrivo dei soldati nessun “gigante” è stato ucciso dai bracconieri.

Reuters/EnCa

Seguici con