Uno sguardo felino (@Keystone)

Una tigre valica il San Gottardo

Viaggio travagliato, ma a lieto fine, per un felino scelto per ripopolare la steppa russa

giovedì 26/10/17 15:09 - ultimo aggiornamento: giovedì 26/10/17 18:16

Kuma, un maschio di tigre siberiana, è stato trovato su un camion giovedì scorso alla dogana del Gaggiolo. Come riporta La Regione il viaggio del felino si è interrotto perché il trasportatore non era in possesso di alcuni documenti. Per l'esemplare nato nel 2015, che pesa 150 chili, non erano stati redatti i "documenti doganali di transito. Quello per la protezione della specie era invece redatto in modo corretto", ci conferma Gianandrea Piazza, collaboratore della Direzione delle dogane del IV circondario.

 

Il camionista, che ora rischia una sanzione per avere infranto la Legge doganale sull'IVA, nonostante il respingimento al confine ha deciso, probabilmente, di passare per un valico secondario. La polizia urana, però, durante un controllo di routine lo ha fermato all'uscita del tunnel del San Gottardo. Il grosso felino partito dal Safari Park di Pombia nel Novarese era pronto a raggiungere la fondazione olandese Hoenderdaell, che si occupa del recupero dei grandi felini.

 

Ma che fine ha fatto Kuma? Da noi contattato il responsabile animali del Safari Park, Alessandro Gambelli, precisa che: "La tigre è arrivata sana e salva in Olanda per seguire un corso di simulazione di caccia. L'idea è quella di trasferire nel loro ambiente naturale, in una condizione di semilibertà, esemplari che hanno un grado di purezza elevato per effettuare un programma di riproduzione ", afferma. I nascituri saranno poi introdotti nella steppa russa.

CSI/Mauro Botti

 

Seguici con