23.08.2021759 visualizzazioni

Una giocata di troppo

Numerose persone sfidano la fortuna cercando di vincere un premio in denaro. Per alcune, però, questo passatempo può trasformarsi in una trappola da cui non si riesce più a uscire.

Gratta e vinci, poker, scommesse sportive. Numerose persone sfidano la fortuna cercando di vincere un premio in denaro. Per alcune, però, questo passatempo può trasformarsi in una trappola da cui non si riesce più a uscire, diventando una vera e propria patologia. La dipendenza da gioco agisce sul cervello in maniera simile a quella dalle droghe. È una spirale che porta a indebitarsi sempre di più, a isolarsi socialmente e a perdere il contatto con la realtà, con conseguenze anche sui familiari. Il lockdown e le restrizioni imposte dalla pandemia hanno messo a dura prova chi ne soffre e hanno creato nuovi giocatori patologici. Che cosa accade nel cervello di un giocatore? Come prevenire questa dipendenza? Che cosa fanno le case da gioco e chi propone giochi in denaro per tutelare i propri clienti ma anche i propri interessi? Cercheremo di rispondere a queste e ad altre domande con: Dario Gennari, presidente Gruppo Azzardo Ticino-Prevenzione Nicolas Bonvin, psicologo Gianmaria Frapolli, amministratore delegato Casinò di Lugano Roger Fasnacht, direttore Lotteria intercantonale Swisslos (in collegamento dallo studio di Berna) Conduce: Sandy Sulmoni

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema