24.09.20202467 visualizzazioni

I bambini dicono sempre la verità

Sul finire degli anni ’90 in alcuni comuni del Modenese sedici bambini vengono tolti ai genitori. Le accuse sono pesantissime, si parla di abusi sessuali e riti satanici compiuti nei cimiteri, dove si sarebbero consumati anche dei sacrifici umani. Le rivelazioni partono da alcuni bambini della zona che accusano sia i loro genitori che altri parenti stretti. Gli inquirenti non trovano alcun riscontro oggettivo di questi racconti: né cadaveri, né tracce di sangue, né denunce di persone scomparse. I processi vengono istruiti lo stesso, basandosi unicamente sui racconti dei minori. Alcuni degli accusati saranno condannati a pene severe, altri assolti in appello, altri ancora non rivedranno più i figli e le loro vite saranno rovinate. Diversi casi giudiziari italiani nell’arco di vent’anni hanno dato esiti simili. Sono storie che portano a chiedersi se è possibile che gli interrogatori e le sedute con gli psicologi abbiano creato nei bambini un falso ricordo di esperienze terrificanti. Ospiti in studio, lo psichiatra Carlo Calanchini e la psicologa Giuliana Mazzoni Per approfondire: “Veleno“ di Pablo Trincia e Alessia Rafanelli https://lab.gedidigital.it/repubblica/2017/veleno

Sul finire degli anni ’90 in alcuni comuni del Modenese sedici bambini vengono tolti ai genitori. Le accuse sono pesantissime, si parla di abusi sessuali e riti satanici compiuti nei cimiteri, dove si sarebbero consumati anche dei sacrifici umani. Le rivelazioni partono da alcuni bambini della zona che accusano sia i loro genitori che altri parenti stretti. Gli inquirenti non trovano alcun riscontro oggettivo di questi racconti: né cadaveri, né tracce di sangue, né denunce di persone scomparse. I processi vengono istruiti lo stesso, basandosi unicamente sui racconti dei minori. Alcuni degli accusati saranno condannati a pene severe, altri assolti in appello, altri ancora non rivedranno più i figli e le loro vite saranno rovinate. Diversi casi giudiziari italiani nell’arco di vent’anni hanno dato esiti simili. Sono storie che portano a chiedersi se è possibile che gli interrogatori e le sedute con gli psicologi abbiano creato nei bambini un falso ricordo di esperienze terrificanti. Ospiti in studio lo psichiatra Carlo Calanchini e la psicologa Giuliana Mazzoni Per approfondire: “Veleno“ di Pablo Trincia e Alessia Rafanelli https://lab.gedidigital.it/repubblica/2017/veleno/ A seguito della nostra puntata del 24.09.20 il comitato “Voci Vere” , costituito da alcune famiglie affidatarie e adottive dei bambini coinvolti nelle vicende della Bassa Modenese, ha espresso giudizi estremamente negativi nei nostri confronti. Lo ha fatto anche in un comunicato stampa, che in ossequio del diritto di replica, abbiamo pubblicato sul nostro sito. La redazione di Falò ribadisce però che il documentario in questione è stato realizzato nel pieno rispetto delle regole giornalistiche, in particolare riguardo alla necessità di dar voce ai diversi protagonisti della vicenda. La discussione in studio ha poi fornito, nel suo complesso, elementi di lettura generale, slegati del caso in questione. In nessun momento della puntata sono stati espressi giudizi riguardo alle vittime e il pubblico ha certamente ricevuto gli elementi necessari per formarsi un’opinione indipendente. PDF - Cs voci vere

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema