15.04.20212184 visualizzazioni

Mea culpa, corruzione in Vaticano - Il passaporto magico

Poter tornare a viaggiare, partecipare ad un concerto o semplicemente tornare a fare sport in palestra, al cinema o al ristorante; per ora in Svizzera sono solo desideri. Ma nei prossimi mesi, grazie al cosiddetto passaporto vaccinale, tutto ciò potrà tornare ad essere possibile. Ma non tutti sono d’accordo. C’è chi teme per la protezione dei dati, altri invece come l’OMS lo ritiene una causa di altre disuguaglianze e disparità ingiustificate. In Israele questo documento è già in vigore. Nel servizio di Falò vedremo cosa ne pensano i cittadini e come lo hanno adottato?

Si tratta del più grave scandalo finanziario degli ultimi trent’anni in Vaticano. Non solo per la sua entità economica, ma anche perché Papa Francesco questa volta ha deciso di non guardare in faccia a nessuno, dando mandato alla magistratura vaticana di procedere senza indulgenza. L’inchiesta porta anche in Svizzera, dove Enrico Crasso ci racconta la sua verità e ci aiuta a capire cosa è successo dietro le quinte. Questo fiduciario con sede a Lugano, per oltre 20 anni ha operato come gestore esterno della cassa della Segreteria di Stato; ora deve rispondere alla magistratura vaticana. Insieme a lui sono indagati un manipolo di finanzieri ed alti prelati tutti sospettati di aver messo in atto un disegno criminale teso addirittura a depredare le casse del Vaticano.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema