16.08.20181169 visualizzazioni

Turismo molesto - Ripuliamo il mondo

Te li ritrovi al supermercato, in piazza, al ristorante e persino sulle scale del condominio. E il troppo stroppia. I turisti fanno salire i prezzi, portano una banalizzazione del commercio, della ristorazione, della cultura. Ma non solo: nelle città più visitate d’Europa, ci sono quartieri dove i residenti vengono messi alla porta; i visitatori pagano affitti che la gente del posto non può permettersi. Succede in particolare a Venezia e a Barcellona, dove sono nati i primi movimenti di cittadini il cui obiettivo dichiarato è quello di mettere un argine al turismo. E come se non bastasse c’è il problema della maleducazione: quelli che entrano in chiesa a torso nudo, quelli che mangiano il panino seduti sul monumento, quelli che sporcano. Il tema, per certi versi, si è presentato anche in Ticino, con il caso di Lavertezzo. Arriva sempre più gente e si creano problemi di traffico, di gestione del luogo, ecc. C’è modo di contenere il turismo maleducato? E a chi tocca farlo? Ripuliamo il mondo Trascorrere le proprie vacanze o il tempo libero a pulire l’ambiente. E’ una moda che sta contagiando molte persone anche in Svizzera, che con un sacchetto, guanti e rastrello si danno appuntamento per dar vita a vere “battute di caccia” all’immondizia abbandonata per strada e in altri luoghi pubblici. Sono i nuovi crociati di un mondo più pulito. Ospite in studio il direttore di Ticino Turismo Elia Frapolli.

Turismo molesto Te li ritrovi al supermercato, in piazza, al ristorante e persino sulle scale del condominio. E il troppo stroppia. I turisti fanno salire i prezzi, portano una banalizzazione del commercio, della ristorazione, della cultura. Ma non solo: nelle città più visitate d’Europa, ci sono quartieri dove i residenti vengono messi alla porta; i visitatori pagano affitti che la gente del posto non può permettersi. Succede in particolare a Venezia e a Barcellona, dove sono nati i primi movimenti di cittadini il cui obiettivo dichiarato è quello di mettere un argine al turismo. E come se non bastasse c’è il problema della maleducazione: quelli che entrano in chiesa a torso nudo, quelli che mangiano il panino seduti sul monumento, quelli che sporcano. Il tema, per certi versi, si è presentato anche in Ticino, con il caso di Lavertezzo.Arriva sempre più gente e si creano problemi di traffico, di gestione del luogo, ecc. C’è modo di contenere il turismo maleducato? E a chi tocca farlo? Ripuliamo il mondo Trascorrere le proprie vacanze o il tempo libero a pulire l’ambiente. E’ una moda che sta contagiando molte persone anche in Svizzera, che con un sacchetto, guanti e rastrello si danno appuntamento per dar vita a vere “battute di caccia” all’immondizia abbandonata per strada e in altri luoghi pubblici. Sono i nuovi crociati di un mondo più pulito. Ospite in studio il direttore di Ticino Turismo Elia Frapolli.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema