16.09.202124 visualizzazioni

Anna Naomi Schultsz - Čajkovskij, Mélodie da «Souvenir d’un lieu cher»

Piotr Il’ič Čajkovskij, Mélodie da « Souvenir d’un lieu cher » op.42 Accompagnamento pianistico: Redjan Teqja

Anna Naomi Schultsz è nata nel 2004 a Basilea.FORMAZIONEAll’età di due anni impugna per la prima volta un violino e prende le prime lezioni dalla madre Isabelle Ladewig. Nel 2010 diventa allieva di Coosje Wijzenbeek a Ftan. La giovane violinista è stata borsista dell’Internationalen Musikakademie del Lichtenstein, dove partecipa regolarmente a corsi intensivi. Successivamente si è formata con Barbara Doll alla Musikakademie di Basilea e attualmente si sta formando alla Musikhochschule di Monaco sotto il magistero di Julia Fischer.Dall’età di quattro anni ha inoltre preso lezioni di flauto dolce da Margret Föppl e Kathrin Bopp alla Schola Cantorum di Basilea.CONCORSIA sette anni ha vinto il primo premio con lode nella categoria flauto dolce al Concorso Svizzero di Musica per la Gioventù. Nel 2013, sempre nell’ambito del medesimo Concorso, ha poi vinto il Primo Premio di violino, nella categoria Duo. Nel febbraio 2016 ha conquistato in Belgio il Secondo premio al prestigioso “Concours International Arthur Grumiaux pour les jeunes violonistes”. Poi nel gennaio 2018 ha vinto il Primo Premio al “Nederlands Vioolconcours” e nel gennaio 2020 il Terzo premio al Concorso Davina van Wely.CONCERTI e CARRIERALe sue esibizioni in pubblico si annoverano fin dalla più giovane età. A quattro anni la sua prima apparizione pubblica, cui sono seguite numerose partecipazioni a concerti di beneficenza o a concerti come vincitrice di Premi. Si è inoltre esibita in Olanda ai “Fancy Fiddlers”, vetrina per giovani talenti musicali organizzata da Coosje Wijzenbeek. A nove anni tiene a Basilea il suo primo concerto come solista accanto a un’orchestra. Nell’agosto 2015 suona al rinomato Grachtenfestival di Amsterdam, con concerti diffusi dalla televisione olandese. Nel 2016 debutta accanto all’amatoriale Akademisches Orchester Basel nel Concerto per violino di Bruch. Dal 2019 ha poi eseguito con orchestra il Concerto n.3 di Saint-Saëns, il Concerto di Čajkovskij e quello di Mendelssohn.Dal 2019 è violino di spalla della Gstaad Festival Youth Orchestra.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema