10.02.20172121 visualizzazioni

La sfida del latte

Uperizzato, pastorizzato, biologico… A confronto 8 confezioni di latte acquistate nei nostri supermercati. Dalle analisi chimiche alla degustazione in diretta. Per non piangere sul latte versato.

A confronto 8 confezioni acquistate nei nostri supermercati. Dalle analisi chimiche alla degustazione in diretta. Per non piangere sul latte versato! Il suo colore è un inno alla bontà e alla purezza. Lo troviamo uperizzato, pastorizzato, biologico… E voi, quale latte bevete? Dove lo comprate e a che prezzo? Winston Churchill diceva che «non c'è, per nessuna comunità, investimento migliore del metter latte dentro ai bambini.» Già, ma quali sono le differenze tra un tipo di latte e l'altro? E queste differenze possono essere misurate in modo scientifico? Potete chiamarla «sfida all'ultimo latte». Ha deciso di lanciarla Patti chiari, nel servizio di Gianluca Monnier e Damiano Dignola, dopo un invito sollecitato direttamente dai nostri allevatori. «Venite a vedere come lo produciamo…» ci aveva proposto la Federazione ticinese dei produttori di latte. E Patti chiari quella sfida l'ha raccolta! In gara, ci sono 8 confezioni di latte. Due le abbiamo acquistate in Italia, le altre 6 in Ticino. Ci sono prodotti a lunga conservazione, prodotti freschi e prodotti biologici. Ma quale latte salirà in vetta alla classifica dopo le analisi di laboratorio? E il più caro risulterà davvero il migliore? E il latte ticinese come se la caverà in questo confronto? Di ogni confezione di latte esamineremo il contenuto di sali minerali (avete in mente il famoso calcio che farebbe bene alle ossa?), di vitamine e acidi grassi (vi dice qualcosa l'antiossidante Omega 3?). E dal laboratorio entreremo nelle stalle per portarvi dentro la produzione, per capire insomma quanto incidono sulla qualità del prodotto scelte economiche, alimentazione e tecnologie dell'industria bovina. Ma il latte vincitore in laboratorio risulterà vincente anche per i vostri palati? «Sfida all'ultimo latte», con degustazione in diretta, per non piangere su quello versato, ma riflettere su quello che berremo domani.

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema