06.06.2016182 visualizzazioni

Io, Zoltan Istvan, candidato presidente USA - di Riccardo Ferraris

I nomi che da mesi si rincorrono sui media di tutto il mondo per succedere a Barack Obama, alla Casa Bianca, sono sempre gli stessi: Donald Trump, Hillary Clinton e Bernie Sanders. Eppure, anche negli States, vi sono "candidati minori" che ambiscono all'incarico e che mai come in questa campagna elettorale, sono riusciti a ritagliarsi un proprio spazio di visibilità. Vi avevamo presentato, qualche tempo fa, Emidio Soltysikm detto "Mimi". Oggi ci occupiamo invece di Zoltan Istvan, giornalista, scrittore, divulgatore scientifico, certamente il più bizzarro candidato tra la folta schiera degli indipendenti che all'Election Day del prossimo Novembre tenterà la scalata alla presidenza. Il suo partito è il "Transhumanist Party", uno schieramento politico a favore della ricerca scientifica e di un ruolo predominante della della tecnologia nella società contemporanea. Il suo nome è finito sulle prime pagine di tutti i quotidiani d'America per la sua incredibile battaglia contro la morte. Il politico californiano è infatti convinto che, con un adeguato finanziamento economico, la ricerca scientifica possa rendere le persone immortali. Tesi sostenuta anche nel libro 'The Transhumanist Wager' con il quale Istvan ha raggiunto la notorietà nazionale. Secondo la redazione americana del quotidiano Guardian, Zoltan è il candidato più accreditato a scucire voti a quell'ampia fetta di elettorato (secondo la CNN si tratta del 48%) che non si fida né di Trump né di Hillary Clinton. Riccardo Ferraris

Pagina del programma

Ultimi episodi

Più video su questo tema